La Lorenzini & C. investe continuamente nell’ambito delle nuove tecnologie. Anno dopo anno sono state introdotte migliorie che hanno riguardato i settori più svariati. Tra i principali ambiti di intervento sono annoverabili: security, safety, manutenzione dei mezzi, produttività, privacy. Tutti aspetti sui quali le possibilità offerte dall’information technology hanno impresso miglioramenti nelle performance.

Nella lunga lista di esempi proponibili meritano particolare menzione i dispositivi volti a garantire la sicurezza dei lavoratori quali ad esempio un sistema di sensori anti collisione ed un sistema di telecamere che offrono ausilio nella guida del mezzo e che sono entrambi installati sulle gru RTG in funzione al terminal.

App LorenziniSpostandosi invece sul campo della security uno degli investimenti ha riguardato l’installazione di un moderno sistema di videosorveglianza in funzione continua e diffuso su tutte le aree del terminal che garantisce la sicurezza del perimetro delle zone in concessione e delle banchine nonché della merce, delle persone e dei clienti.

E’ invece nel 2017 che viene valutata positivamente l’idea di formare adeguatamente il personale IT interno all’azienda per poter progettare e programmare vere e proprie App proprietarie da installare su tutti i tablet utilizzati sia sui mezzi operativi che dal personale di piazzale e banchina. Uno sviluppo che verrà esteso anche ai telefoni cellulari andando a sbloccare molte nuove funzionalità per tutti i dipendenti della Lorenzini e non solo. Una delle App in uso permette la segnalazione dei guasti dei mezzi tramite fotografie, messaggi vocali, ordinamento di priorità ed invio automatico al reparto manutenzione tramite eMail e SMS.

 

Il Sistema informativo


L’azienda da anni ha introdotto un sistema informativo con software applicativo specifico per la gestione integrata delle informazioni, sia per il ciclo operativo che per la gestione delle fasi amministrative e contabili.

Un’equipe di tecnici segue il potenziamento delle prestazioni del “sistema” in funzione delle nuove esigenze informative dell’azienda e dei clienti, utilizzando gli strumenti più sofisticati che offre la “information technology”.

I messaggi utilizzati dal terminal Lorenzini sono nel formato standard Un/Edifact e lo scambio dei dati avviene rispettando gli standard internazionali, basati sulle direttive United Nations Economic Commission for Europe (UN/ECE).

I messaggi standard gestiti dal nostro terminal sono i seguenti:
 
BAPLIE Bay Plan
MOVINS Pre-stowage
COARRI Vessel Load/Discharge
CODECO In-Gate / Out-Gate Moves
COPARN Container announcement message
COPRAR Container Load / Discharge Order
COREOR Customs cargo report message
TPFREP Terminal performance Report
 

La Lorenzini & C. è dotata dal 2011 di un programma gestionale sviluppato su vari moduli e fornito dalla società olandese COPAS. STEP supporta molte attività di un moderno terminal container ed è aggiornato anno dopo anno con funzionalità sempre nuove. E’ un prodotto utilizzato da diverse società italiane ed estere quali: Roma Terminal Container, Terminal San Giorgio, Europa Servizi Terminalistici, Terminal Intermodale Nola ed altri.

I moduli utilizzati dalla Lorenzini & C. permettono di gestire l’operatività del terminal e di avere la tracciabilità continua del contenitore sia in entrata che in uscita ed in qualunque condizione di trasporto sia la merce: nave, treno o camion.

sistema nforamtivoeTerminal è un’interfaccia web tramite la quale è possibile accedere alla tracciabilità del contenitore per verificare gli stati di avanzamento delle operazioni. E’ un servizio offerto agli attori che ruotano intorno al traffico della merce, siano essi enti di controllo o agenzie, clienti. Si accede al servizio tramite user name e password personalizzati per ogni utente.

Tramite Yard e Vessel il personale interno sfrutta le potenzialità di STEP per pianificare e gestire i piazzali e le operazioni di imbarco e sbarco delle navi e dei treni. Sono moduli dotati di una veste grafica che facilita la gestione dei vari lotti in cui è suddiviso un piazzale portuale o la stiva della nave.

RFNET è invece un modulo ad hoc a servizio del personale operativo sui mezzi (Gru, Reach Stacker, RTG) e fornisce la lista delle operazioni da svolgere sui container (movimenti, consegne, scarico), di gestire le visite doganali e molto altro. E’ installato su vari dispositivi tra cui palmari tramite i quali gli operatori rilevano anche il tipo ed il numero del sigillo di ogni container trasmettendolo al database interno. E’ possibile anche avere una stampa che evidenzia le differenze tra i sigilli ricevuti con il manifesto e quelli rilevati sul campo.

EDIStep rende il terminal collegato in tempo reale con i vari partner tramite la ricezione e l’invio dei file EDIFACT contenenti informazioni quali i movimenti di gate in e gate out, i dati di imbarco e sbarco delle navi, i dati di planning della nave, i delivery order ed i booking.

Vessel planningStep è inoltre integrato con il sistema TPCS (Tuscan Port Community Sistem), funzionalità che permette di ricevere i dati doganali relativi ai containers ed alle altre tipologie di merce varia. Per la merce in export vengono trasmessi al TPCS i sigilli rilevati, utilizzati poi dagli spedizionieri per generare i manifesti della merce in partenza

Billing permette la generazione delle fatture in automatico a partire dai movimenti registrati al terminal.

L’utilizzo di un gestionale a 360° è soluzione ormai diventata obbligatoria in ambito portuale stante l’evoluzione continua delle operazioni e la varietà degli aspetti da tenere in considerazione. Ma c’è anche un elemento di controllo e garanzia: tramite Step è infatti possibile estrapolare tutti i dati ricevuti e visionarne la regolarità, permettendo anche la stampa di report qualora richiesti dagli enti di controllo come la dogana.